TORNA LO STILE MEMPHIS

TORNA LO STILE MEMPHIS

Milano Design Week 2015

14 May 2015

LA VITTORIA DEI COLORI E DEL DECORO

Fra le principali tendenze, curiosamente, nel costruire nuove prospettive del design e dei modi di abitare, il Salone del Mobile 2015 registra una forte passione per i grandi autori del passato, con revival e rilanci di progettisti scomparsi come Ettore Sottsass, o grandi maestri quali Alessandro Mendini o Mario Bellini.

Il movimento, nato in Italia, divenne uno dei massimi esponenti della scena postmodernista degli anni ottanta, grazie a progetti audaci che traevano spunto dal design passato e presente. Alcuni dei suoi tratti distintivi furono il ricorso a colori vivaci e a forme geometriche, con un sapiente recupero del kitsch degli anni cinquanta. L’ispirazione venne anche da movimenti come l’art déco, la pop art, il futurismo, oltre che da suggestioni proprie della cultura di massa di quel periodo. Il suo fondatore, Ettore Sottsass, entrò in contatto con molte aziende produttrici di mobili e ceramiche. Tra gli oggetti costruiti, molti erano rivestiti in laminato plastico, materiale considerato povero e scelto appositamente per la sua “mancanza di tradizione culturale”. Il vetro era molto usato. Tutto veniva combinato per generare ottimismo, le opere erano volutamente “non intellettuali” e celebravano invece un concetto di “normalità”.

Il rilancio dello stile Memphis, è anche la vittoria dei colori e del decoro. Ovvero abbinare colori, texture e assimetrie con regole cromatiche azzerate dal puro gusto della creatività, portata al limite del consentito, ovvero il buon gusto. Un segnale anche di un ritorno all’aspetto ludico del design, che si era perso negli ultimi anni. Un ulteriore stimolo a comporre, attraverso il mosaico, decorazioni e pattern all’insegna del colore e non solo, per connotare con personalità gli spazi del vivere.

Iscriviti alla nostra Newsletter

© 2014 mosaico+ srl a socio unico | p.iva 03135630360 | privacy policy